Casa del Giovane, Fratello Sole Energie Solidali e Iren Smart Solutions insieme

per un progetto ad alta sostenibilità sociale e ambientale.

 

Pavia 23 maggio 2024 – Inaugurate due delle strutture efficientate della Comunità Casa del Giovane di Pavia: Casa Gariboldi, destinata all’accoglienza di ragazzi minori non accompagnati che risiedono o frequentano il centro diurno, e Casa de Foucauld, dedicata alle mamme e ai loro bambini inseriti in un progetto di promozione dell’autonomia. Il progetto voluto dalla Comunità Casa del Giovane, è stato realizzato con la collaborazione di Fratello Sole e Fratello Sole Energie Solidali, che hanno supportato la Comunità con la consulenza tecnica per la ristrutturazione edilizia ed energetica e l’accesso ai bonus fiscali accessibili agli enti del Terzo Settore, e di Iren Smart Solutions S.p.A., società del Gruppo Iren che ha gestito la realizzazione degli interventi, eseguiti dalle imprese Prossima Technology e CSN Contract di Pavia.

Interventi realizzati

Su entrambe le strutture sono stati realizzati l’isolamento termico ‘a cappotto’ per limitare la dispersione di calore, con pannelli isolanti installati sulla superficie esterna, la sostituzione degli infissi e l’installazione di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia rinnovabile.
Ciò ha permesso di ottenere un importante miglioramento della classe energetica passata da C ad A per Casa Gariboldi e dalla E a B per Casa de Foucauld, e di incrementare in modo significativo il comfort interno.

Migliorare l’efficienza energetica degli edifici è al centro dell’attività di Iren Smart Solutions, e ci vede perfettamente allineati con le più recenti direttive nazionali ed europee in materia di transizione ecologica” commenta Roberto Conte, amministratore delegato di Iren Smart Solutions. “Un ambito nel quale si collocano gli interventi realizzati sulle due strutture della Comunità Casa del Giovane di Pavia, che non solo hanno usufruito di importanti incentivi grazie al miglioramento della classe energetica, ma eviteranno l’emissione di circa 73 tonnellate di CO2 in atmosfera all’anno, corrispondenti all’assorbimento di oltre 730 alberi. Raggiungere questi obiettivi partecipando a progetti a forte valenza sociale è, oltre che motivo di orgoglio per la nostra azienda e per il Gruppo Iren, la piena realizzazione del concetto di sostenibilità, intesa nel suo senso più esaustivo: economica, ambientale e sociale”.

Registrati i primi risparmi energetici: oltre il 40%

Le principali lavorazioni, completate tra la fine del 2023 e i primi mesi del 2024, permetteranno di conseguire importanti impatti positivi sul piano economico e ambientale, che sarà possibile quantificare con esattezza nel corso della prossima stagione termica. Tuttavia, già nel mese di marzo 2024, si è registrata la produzione di 1mWh di energia elettrica grazie ai pannelli fotovoltaici, con una significativa riduzione dei costi dell’energia.  Aprile 2024 infatti è stato il mese in cui si è consumato il minimo storico rispetto agli ultimi 5 anniha dichiarato dal Vicepresidente della Comunità, Davide Caserini. “Potendo già constatare un risparmio del 40% su casa Charles de Foucauld e del 45% su Casa Gariboldi”. Tale risparmio significa poter non solo garantire agli ospiti delle strutture una qualità e benessere di vita più elevato ma può essere utilizzato per investire in nuove attività, aumentando l’impatto sociale che ha la comunità sul territorio.

Un Cantiere Sociale per coinvolgere le persone della Comunità

L’intervento ha incluso il Cantiere Sociale, realizzato da Fratello Sole Energie Solidali, per supportare la presa di coscienza di ciò che significa la riqualificazione energetica, che cosa comporta e cosa produce in termini di sostenibilità sociale e ambientale.

Sono state svolte attività di informazione, comunicazione ed educazione ambientale destinati agli operatori sociali, ai giovani e alle altre persone che frequentano e abitano la Casa del Giovane.

Siamo estremamente soddisfatti dei risultati che gli immobili stanno già registrando in termini di risparmio energetico e non solo. Gli abitanti di questi edifici testimoniano un comfort superiore rispetto a prima, e questo rappresenta uno degli obiettivi principali per Energie Solidali,” dichiara Sarah Zotti, presidente di Fratello Sole Energie Solidali.Le attività del Cantiere Sociale hanno riscosso un grande successo, grazie anche alla partecipazione e all’entusiasmo delle persone residenti nelle strutture non coinvolte nei lavori. Questo dimostra che il cambiamento non riguarda solo gli interventi edili, ma soprattutto le persone e la loro capacità di adottare nuovi comportamenti e abitudini nell’uso dell’energia.”

Impatto: ridotte le emissioni di CO2 e migliorato il benessere per le persone

Il progetto di efficientamento energetico è stato un percorso che ha compreso e comprenderà, la valutazione di impatto sociale e ambientale dell’intervento, a cura del Politecnico di Milano/Gruppo Tiresia, quale attività pilota prevista nell’ambito del progetto europeo Horizon 2020 – SER Social Energy Renovations.
Ciò che emerge dalla valutazione ex ante da un punto di vista ambientale è che l’intervento contribuirà a far risparmiare oltre 35.200 m3 di gas naturale e oltre 11.800 kWh di energia elettrica su base annua, dato il rinnovamento dell’impianto di riscaldamento, la presenza di pannelli solari in copertura e l’intervento di isolamento. Le emissioni, legate direttamente alle attività nell’edificio, sono più che dimezzate a Casa Gariboldi e ridotte a 1/3 a Casa de Foucauld. Mentre le emissioni derivanti dal consumo di energia, si riducono annualmente di 3,5 tonnellate di CO2 equivalente a Casa Gariboldi e di 1,4 tonnellate a Casa de Foucauld.

Da un punto di vista sociale, ciò che è emerso durante i workshop è che i partecipanti hanno sottolineato come il progetto di efficientamento energetico delle due strutture accrescerà la consapevolezza della sostenibilità degli ospiti e della comunità locale. Inoltre, hanno confermato che l’intervento edilizio avrà un effetto positivo sulla qualità dell’aria interna e, di conseguenza, sul benessere dei residenti, generando esiti psicologici e fisici positivi per le persone temporaneamente ospitate nelle strutture.